Chi siamo

Pugliaapi nasce dall’impegno e l’esperienza delle più grandi ed importanti realtà storiche dell’apicoltura regionale che già tanto hanno inciso  con il proprio esempio e la propria realtà nella creazione della attuale struttura apistica regionale e che oggi sono le maggiormente impegnate come promotrici di un attuale progetto di filiera e di nuovo  sistema apistico regionale.

Valorizzare il territorio, le produzioni apistiche tipiche, gli uomini e  le  competenze regionali, dare dignità e forza al comparto apistico  Pugliese in particolare e Meridionale in generale è la missione principale della nostra Associazione.

Abbiamo si rapporti con tutte le realtà apistiche nazionali ma non ne facciamo parte di alcuna perchè  non vogliamo pressioni nè diventare portatori di  interessi che non  tutelino le nostre particolarità. Rappresentiamo, promuoviamo e sviluppiamo  ciò che è della Puglia.

Come sintesi del pensiero che esprime esattamente la nostra politica associativa citiamo un articolo del regolamento interno  "Nessun membro del direttivo può detenere cariche in altre associazioni apistiche".

Importanti sono i risultati conseguiti negli ultimi anni:

 L’ottenimento di una organica Legge Regionale con anni di lavoro ai fianchi delle Istituzioni Regionali, richieste di incontri, rapporti personali, “blizz” in  assessorato, anche questi sono stati i mezzi utilizzati per lo scopo ed alla fine, con la realizzazione di un tavolo tecnico di lavoro, siamo arrivati al risultato chiamato  “Norme per la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo sostenibile dell’apicoltura” N.45 del 14/11/2014 sicuramente non perfetta ma in fase di miglioramento.

L’inserimento dell’apicoltura nei P.S.R. regionali 2014-2020, con tavoli tecnici e seminari specifici per dare risposte  concrete alle problematiche che negli ultimi tempi si sono avvicendati nello scenario apistico nazionale e regionale.Anche in questo caso determinante è stato l’apporto di membri del direttivo Pugliaapi con la partecipazione ai vari incontri preparatori.  

L’impegno determinante nel contrasto ai furti di alveari in Puglia, una piaga che tante sofferenze ha inflitto all’apicoltura Regionale senza uguali in tutta Italia.

Abbiamo sensibilizzato i maggiori mezzi di informazione, collaborato   con le forze dell’ordine , e  siamo arrivati  nel 2014 ad importanti risultati con l’individuazione e denuncia di personaggi che detenevano centinaia di alveari risultati rubati a varie aziende  e la riconsegna ai legittimi proprietari .

Abbiamo allertato le  autorità Regionali  sull’invasione sul territorio Pugliese, silenziosa i ed illegale, iniziata in concomitanza del problema Aethina da parte di diverse aziende di fuori regione, sollecitando, con una richiesta congiunta sottoscritta  da quasi tutte le Associazioni apistiche Regionali  (meno che una), ad affrontare in maniera razionale il problema nomadismo 2015.

Questa stagione vedrà la Puglia come obbiettivo di sfruttamento da parte di tutti coloro che per varie ragioni non possono più spostarsi in altre regioni.Il rischio che oggi ancora corriamo è l’abbattimento degli alveari anche in caso di un solo esemplare trovato di aethina magari portato da tali soggetti e questo non lo vogliamo.

Abbiamo organizzato congiuntamente alle altre Associazioni Provinciali di apicoltori(meno che una) ed al Dipartimento di Medicina Veterinaria  il Seminario”Sanità apistica e nuovi adempimenti legislativi”al fine di dare risposte concrete alle difficoltà degli apicoltori nei rapporti con gli Enti preposti  agli obblighi amministrativi(dove si denuncia, che denuncia,applicazione  della 852 ecc) incontro che ha visto la presenza di centinaia di partecipanti con rappresentanti del Ministero, della Regione, dei medici veterinari  e numerosi apicoltori.

Siamo i promotori dell'iniziativa"prima i Pugliesi"che mira a dare priorità nell'assegnazione degli spazi di pregio nettariferi della nostra regione agli apicoltori regionali.Sono loro che maggiormente contribuiscono con le proprie api nell'impollinazione di varie colture su tutto il territorio e tutto l'anno  e non è giusto che si vedano negare spazi nettariferi di pregio a vantaggio di apicoltori di fuori regione che vengono solo per sfruttare fioriture generalmente di agrumi e  che tralaltro non necessitano  di impollinazione .

Molte di queste iniziative sono state a carico di Pugliaapi e non hanno comportato alcun  esborso per le esigue finanze dell’apicoltura regionale.

Neanche un euro è andato come compenso  a soggetti di fuori Regione.

Il  nostro domani è già iniziato ed è caratterizzato dalle parole ”filiera, sistema, comparto” in uno scenario che vede i nostri soci ,che contano e non sono contati,in primo piano e li vedrà sempre di più in protagonisti  di questo importante cambiamento.Con noi l’apicoltura non farà la fine di altri comparti agricoli venduti ad altri interessi lontani dalla nostra terra, ma sarà strettamente legata al  nostro territorio e ne rappresenterà tutta la forza.

L'associazione

Chi siamo:

Pugliaapi è una associazione regionale libera ed indipendente di apicoltori Pugliesi per l'apicoltura Pugliese. .

Dove siamo:

Promuoviamo lo sviluppo dell'apicoltura sul territorio pugliese, valorizziamo la qualità e tipicità dei prodotti apistici regionali, sensibiliziamo i cittadini al rispetto ambientale attreverso le api, supportiamo i nostri soci fornendo assistenza tecnica. Molto bene ma  questo  a noi di Pugliaapi non basta.

Dove andiamo:

Sognare, credere e progettare, lasciare un segno incisivo ed indelebile del proprio operato  verso uno sviluppo  armonico che coinvolga gli apicoltori in prima persona in un percorso che li vede protagonisti di uno scenario nuovo, affascinante ed entusiasmante che si chiama filiera, comparto, sistema.

Questa è la nostra più importante missione.

 

 

Partner

Regione puglia
Anagrafe Apistica
Associazione Vegetariani Italiana