Corsi & Seminari

 

3° Forum dell'Apicoltura Pugliese

sabato, 3 marzo 2018   ·  

Gran successo di pubblico, relazioni di grande qualità, scambi di opinioni tra gli apicoltori di tutta la Regione Puglia, elenco di interventi da realizzarsi di grande imortanza per il nostro settore.

Questa è stata la 3 edizione del Forum dell'apicoltura Pugliese 2018, un appuntamento ormai costante che assume sempre maggiore importanza nella pianificazione dello sviluppo dell'apicoltura Pugliese che quest'anno ha visto la novità degli interventi diretti degli apicoltori provenienti da Foggia a Lecce i quali hanno avuto, per la prima volta,  la possibilità di dialogare tra loro e porre domande dirette ai vari relatori che man mano si sono succeduti negli interventi.

I lavori sono iniziati con la relazione del Dott. Agostino Santomaura del Dipartimento agricoltura sez. Osservatorio fitosanitario il quale ha affrontato lo spinoso problema della convivenza tra apicoltura ed agricoltura in merito all'utilizzo di fitofarmaci in modi più o meno legali. Sono arrivate le testimonianze dirette degli apicoltori i quali hanno riportato le esperienze dei loro territori in merito alla convivenza con una agricoltura molte volte non rispettosa del ruolo delle api ed inosservante anche delle disposizioni del divieto di trattamenti come sancito dalla Legge Regionale. E' seguito l'intervento del Dott. Giuseppe Luigi Marti, Dirigente del servizio filiere produttive della Regione Puglia il quale ha illustrato il ruolo della Regione nell'ambito apistico. Ovviamente a lui sono arrivate le domande più numerose e strigenti da parte degli apicoltori Pugliesi con un dialogo serrato ma molto costruttivo. Sono seguiti gli interventi della Dott.sa Tantillo sui controlli della filiera miele e sulle azioni di valorizzazione del miele Pugliese. Ma il punto forte del Forum sono state le Associazioni di apicoltori presenti( ben 5 sulle 6 che se ne contano in Puglia) con i loro interventi che hanno toccato tutti i punti chiave del nostro comparto dai furti, agli avvelenamenti al sommerso, alla difficile convivenza con gli apicoltori nomadisti di fuori regione che impedisce a molte aziende Pugliesi di sitemare adeguatamente i propri alveari sulle fioriture sopratutto di agrumi, esponendo quindi le problematiche dei loro territori e suggerendo iniziative da intraprendere con un quadro d'insieme finalmente chiaro ed esaustivo. Tra le proposte più interessanti possiamo citare: azioni per favorire gli apicoltori Pugliesi nel sistemare alveari sul territorio regionale, obbligo di trattamenti sanitari per varroa congiunti e condivisi da parte di tutti gli apicoltori su tutto il territorio regionale, frequenza obbligatoria  di un corso in cui si apprendano maggiormente gli aspetti sanitari per  chiunque voglia allevare api sul territorio regionale, pubblicazione degli elenchi di tutti i beneficiari dei contributi pubblici della Legge 1308 (cosa mai fatta in Puglia),  campagna di sensibilizzazione su tutto il territorio regionale sul divieto di effettuere trattamenti in fioritura secondo la legge Regionale n. 45 con la distribuzione di 1.000 manifesti da apporre in tutti i luoghi sensibili (direttamente nelle campagne, negozi di fitofarmaci, rappresentanze sindacali in agricoltura, ecc), individuazione di spazi demaniali da chiedere in concessione alle varie Istituzioni pubbliche(Regione, demanio, enti vari) per la piantumazione su vasta scala di essenze nettarifere gestiti direttamente dalle Associazioni di apicoltori, avvio iter per il riconoscimento D.O.P. miele della fascia ionica pugliese.

A fine manifestazione sono stati assegnati i premi ai vincitori del concorso Mieli di eccellenza Pugliesi "Terre Dolci" a cui hanno partecipato 60 aziende tra le più importanti in Puglia.

I mieli premiati appartengono alle produzioni tipiche della nostra Regione quali agrumi, ciliegio, coriandolo, timo,fiordaliso, edera, trifoglio, melata di quercia con apicoltori premiati di tutto il territorio regionale.

Importante è stata la copertura mediatica dell'evento con testate giornalistiche locali quali TeleNorba, T.R.M., Gazzetta del Mezzogiorno.

Tutto questo aspettando la 4 edizione 2019 con ancora più importanti novità ed iniziative già in cantiere.

Un grazie a tutti coloro che hanno dato una mano per la realizzazione sia del Forum che del Concorso"Terre Dolci" e più in generale per tutte quelle iniziative che non portano in tasca niente a nessuno se non il bene comune,  ma  sono uniche ed importanti, che danno il segno ed evidenziano di come anche in Puglia ci sia un movimento e persone preparate, esperte e competenti che si impegnano e lavorano (gratuitamente anche per coloro che non fanno niente) per lo sviluppo della sola nostra apicoltura, dei soli  nostri apicoltori e solo nostro territorio. Senza altri interessi.

.

 

 

 

2018-02-01_15.40.36-3.jpg2018-02-01_15.40.37-2.jpg2018-02-01_15.40.37-4.jpg2018-02-01_15.40.37-5.jpg28055701_963913967105503_5248302491953081994_n.jpg28056751_963913820438851_4233089512240160646_n.jpg

L'associazione

Chi siamo:

Pugliaapi è una associazione regionale libera ed indipendente di apicoltori Pugliesi per l'apicoltura Pugliese. .

Dove siamo:

Promuoviamo lo sviluppo dell'apicoltura sul territorio pugliese, valorizziamo la qualità e tipicità dei prodotti apistici regionali, sensibiliziamo i cittadini al rispetto ambientale attreverso le api, supportiamo i nostri soci fornendo assistenza tecnica. Molto bene ma  questo  a noi di Pugliaapi non basta.

Dove andiamo:

Sognare, credere e progettare, lasciare un segno incisivo ed indelebile del proprio operato  verso uno sviluppo  armonico che coinvolga gli apicoltori in prima persona in un percorso che li vede protagonisti di uno scenario nuovo, affascinante ed entusiasmante che si chiama filiera, comparto, sistema.

Questa è la nostra più importante missione.

 

 

Partner

Regione puglia
Anagrafe Apistica
Associazione Vegetariani Italiana